Dolci campanelle giapponesi

Dolci campanelle giapponesi

Mi ricordo ancora la stazione di Kyoto, nel passaggio per andare a prendere i pullman, il tintinnio di così tante campanelle da sembrare di essere altrove, di non trovarsi in mezzo al traffico, una vera poesia.

Hanno forme di ogni genere, dalle più classiche a forma di campana, alle più strambe, questa che vi presento oggi è un dolcissimo neko.

Per chi non li conosce consiglio di leggere la spiegazione e sono sicura che ve ne innamorerete.

Furin Neko occhi aperti

La parola furin significa significa campanella al vento, costruito a mano in ceramica o vetro, con sotto un cartoncino che mosso dal vento la fa suonare e sul quale uno può scrivere un desiderio, una poesia o una preghiera.

Solitamente in Giappone sono posizionati sotto i tetti d’estate  per poter suonare con il vento.

Decorativi e significativi i furin arrivano da una bellissima tradizione giapponese.

Furin a forma di faccia  Maneki Neko con occhi aperti e striature sulla testa giallo e grigio, non possiede il cartoncino, il pesetto di ceramica  mosso dal vento fa suonare la campanella con un leggero tintinnio che nelle calde sere estive regala magia.

Misure:

Altezza 6 cm ; larghezza 7 cm

Materiale:

ceramica

Made in Japan

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.